L'oftalmologia (o oculistica, oftalmoiatria) è la branca della medicina che si occupa di misurazione della vista, di prevenzione, diagnosi, terapia e chirurgia per le malattie dell'occhio, della correzione dei vizi refrattivi e delle patologie oculari. Si tratta di una delle discipline mediche e chirurgiche più antiche.

Occhi ed età: quando è consigliato sottoporsi ad una visita oculistica?

  • Alla nascita in caso familiarità per malattie congenite (cataratta congenita, glaucoma congenito, malattie retiniche ereditarie), strabismo.
  • A 3-4 anni per escludere difetti visivi (difetti di refrazione, strabismo, ambliopia o “occhio pigro”) che non permettono il corretto sviluppo della vista.
  • A 8-10 anni per controllare la comparsa di difetti di refrazione: é a questa età che spesso compare la miopia (ciò é particolarmente importante per i bambini che hanno genitori affetti da miopia.
  • In età adulta, chi lavora la videoterminale, e soprattutto se lamenta la frequente comparsa di arrossamenti oculari, mal di testa e difficoltà visive.
  • All’età di 45 anni è consigliato un primo controllo generale: a questa età compare la presbiopia (difficoltà a vedere da vicino) ed è un utile momento per verificare lo stato di salute degli occhi e il rischio di sviluppare malattie dell’occhio che compaiono con l’invecchiamento (glaucoma, degenerazione maculare).
  • Dopo a 50 anni coloro che hanno un rischio di sviluppare malattie oculari che possono danneggiare la vista (glaucoma, degenerazione maculare, cataratta...) dovrebbero sottoporsi ad una visita di controllo ogni 2-3 anni.

Sottoporsi regolarmente ad una vista oculistica di controllo, comprensiva dell’esame del fondo oculare, se si è affetti da diabete, malattie vascolari (ad esempio l’ipertensione arteriosa), malattie del sistema immunitario, se si assumono farmaci che danneggiano la vista (amiodarone, idrossiclorochina).
Non trascurare disturbi della vista come fosfeni (lampi luminosi), miodesopsie (mosche volanti o ragnatele): è sempre consigliato fare un controllo della vista e del fondo oculare quando compaiono per la prima volta, o quando aumentano e si modificano, o se si percepisce qualche cambiamento nella vista.
Periodicamente provate a leggere e a guardare lontano chiudendo un occhio alla volta. Se si nota che un occhio vedete peggio dell’altro o, soprattutto, se notate guardando un foglio che le righe sono storte, allora recatevi dal vostro oculista per una visita. Le difficoltà di vista nel vicino nell’anziano sono spesso causate da malattie della retina.
Se gli occhi diventano rossi e rimangono rossi per più di due o tre giorni, e se compaiono secrezioni, non mettere colliri senza prima avere consultato il medico oculista.
Non fare uso dei “rimedi fai-da-te” (tipo impacchi caldi) che spesso contribuiscono solo a peggiorare i problemi.
Per chi utilizza lenti a contatto. La durata di indossare le lenti a contatto è variabile perché dipende dalla capacità di ogni occhio di sopportarle: é consigliato di non portarle di solito per più di 6-8 ore al giorno. Per pulire le lenti a contatto utilizzare sempre i liquidi specifici e sostituire periodicamente i contenitori. In caso di arrossamenti oculari é sempre consigliabile consultare l’oculista: le infezioni causate da lenti a contatto sono spesso gravi.
Attenzione a cosa entra negli occhi: polveri, trucco e detersivi sono agenti che determinano infiammazione ed arrossamento e, talvolta, abrasione e ustione della cornea. Nel caso in cui avvenga il contatto con una di queste sostanze e si manifesti irritazione degli occhi é buona abitudine lavare l’occhio con abbondante acqua e quindi rivolgersi all’oculista per una eventuale terapia.
Chi passa molto tempo alla guida o lavora a computer deve periodicamente sottoporsi a visite oculistiche (come previsto dalla legge per la sicurezza negli ambienti di lavoro) e utilizzare le correzioni ottiche prescritte dall’oculista.
Mangiate tutti i giorni frutta e verdura fresca: l’apporto vitaminico è importante per prevenire gravi malattie come la degenerazione maculare legata all'età.

Specialisti: Dr. Claudio LONGO, Dr. Michele SCHMIDT

  • Contattaci subito per fissare un appuntamento

    Puoi indicare le tue preferenze di giorni e orari. Sarai ricontattato telefonicamente per fissare il tuo appuntamento.